Quali sono le mete top3 del turismo dentale in Europa

Prima di scegliere la tua metta, può essere utile conoscere le seguenti considerazioni.

LA MAPPA DEL TURISMO DENTALE IN EUROPA COINVOLGE QUASI TUTTI I PAESI EUROPEI.
Da una parte abbiamo i paesi dai quali una percentuale di persone bisognose di cure dentali la gente, per una ragione o per l’altra, scelgono di curarsi da un dentista in un altro paese. Questi Paesi, in ordine alfabetico, sono: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Italia, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Spagna, Svezia e Svizzera.
Dall’altra parte abbiamo i paesi nei quali esistono strutture sanitarie con offerte specifiche per i pazienti di altri paesi. Questi Paesi, in ordine alfabetico, sono: Albania, Bielorussia, Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Estonia, Kosovo, Lituania, Macedonia, Moldavia, Montenegro, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Ucraina e Ungheria.
Tra questi Paesi, quelli più attivi nel settore del turismo dentale, in ordine per numero di pazienti stranieri che gli scelgono, sono: Polonia, Ungheria, Romania e Croazia.

Per gli Italiani, le mete più scelte sono: Croazia, Romania e Ungheria.

Per gli Italiani, le mete più scelte sono: Croazia, Romania e Ungheria.

LA CROAZIA:

La Croazia è la destinazione più scelta (solo il nord della Croazia, precisamente le città della Regione istriana – Istria, e la capitale Zagabria). Gli italiani scelgono di andare dal dentista in Croazia per i seguenti motivi.
Il primo motivo è riconducibile alla pubblicità che gli studi dentistici e le cliniche croate fanno in Italia. Sotto questo aspetto la Croazia è il paese più attivo per numero e canali pubblicitari effettivi in Italia.
Il secondo motivo è riconducibile al marketing che grosse cliniche o studi dentistici fanno: hanno strutturato una rete di pulmini che trasportano i pazienti alle loro sedi.
Il terzo motivo è la vicinanza geografica: in tanti scelgono Istria o Zagabria perché abitano nelle province confinanti con la più vicina dogana croata.

LA ROMANIA:

Il secondo paese per numero di italiano che scelgono il dentista all’estero è la Romania.
La grande maggioranza degli italiani che scelgono la Romania lo fanno per i seguenti motivi.
Il primo motivo è riconducibile alla convenienza economica. I prezzi delle prestazioni odontoiatriche sono inferiori ai prezzi in Croazia e Ungheria.
Il secondo motivo consiste nella convenienza del viaggio. La Romania è il Paese meglio collegato con l’Italia tramite voli. Da tutti gli aeroporti italiani esistono voli a basso costo che collegano con la capitale Bucarest e altre 7 città della Romania.
Il terzo motivo è riconducibile alle referenze dirette fatte dai romeni che risiedono in Italia. Sono quasi 1.200.000 (Popolazione residente in Italia proveniente dalla Romania al 1° gennaio 2018. Dati ISTAT). Alcuni riferiscono ai loro conoscenti italiani sulla convenienza dei prezzi delle cure dentali in Romania.

UNGHERIA

È il terzo paese per numero di italiani che scelgono il dentista all’estero.
Gli italiani che scelgono Ungheria lo fanno per i seguenti motivi.
Il primo motivo: in genere sono persone che già conoscono Ungheria e hanno familiarizzato con il Paese.
Il secondo motivo: sono persone che abitano nelle vicinanze di aeroporto con voli diretti per Budapest, oppure nelle provincie italiane del nord est e decidono per un viaggio in auto.
Il terzo motivo è riconducibile alla pubblicità che i dentisti ungheresi fanno in Italia.

La classifica di questi tre paesi per numero totale di dentisti in attività

1. Romania = cca. 14500 dentisti
2. Ungheria = cca. 5900 dentisti
3. Croazia = cca. 3600 dentisti
(in Italia sono quasi = 47000 dentisti)

LA CLASSIFICA DI QUESTI TRE PAESI PER NUMERO TOTALE DI DENTISTI ATTIVI NEL SETTORE DEL TURISMO DENTALE:
1. Ungheria = cca. 260 (5% dal totale)
2. Romania = cca. 230 (1,5% dal totale)
3. Croazia = cca. 210 (6% dal totale)

La classifica di questi tre paesi per il rapporto dei prezzi – la convenienza economica rispetto ai prezzi in Italia:

1. Romania = da meno 48% a meno 57%
2. Croazia = da meno 43% a meno 54%
3. Ungheria = da meno 42% a meno 51%

Per numero di italiani che scelgono questi paesi

1. Croazia 43%
2. Romania 35%
3. Ungheria = 14%
4. Altri (Albania, Polonia, Moldavia, Bulgaria, Ucraina, ecc.) = 8%

Per comodità convenienza del viaggio sotto l’aspetto del costo del viaggio e tempo impiegato.

1. Romania – viaggio economico in aereo da tutti gli aeroporti
2. Ungheria – viaggio economico in aereo da alcuni gli aeroporti italiani per Budapest
3. Croazia – viaggio terrestre, con costi e tempi più alti, ad eccezione di chi abita nelle vicinanze del più vicino confine croato.

Sotto l’aspetto del turismo

1. Ungheria (Budapest) – offerte tutto l’anno, ottimi servizi
2. Romania (Bucarest) – offerte tutto l’anno, ricca di proposte turistiche diversificate
3. Croazia – turismo estivo

Sotto l’aspetto della comunicazione

1. Romania – gli italiani si trovano al loro aggio con la comunicazione in lingua italiana sia con il dentista scelto sia con i servizi turistici
2. Croazia – come in Romania
3. Ungheria – sono pochi gli ungheresi che parlano l’italiano, sia tra i dentisti che nei servizi turistici. Le lingue maggiormente parlate sono inglese e tedesco.